.
Annunci online

disegni, pitture e varie didascalie
teatro
4 luglio 2009
favole...

Dove la mamma è piena di gioia:

(vedi pure SOMMARIO libro primo:sommario favole) e:1favolesommario

maximilian capa

FAVOLE GROTTESCHE (LIBRO SECONDO) :

La lunga morte
di Naso-Lungo Pinocchio
ucciso a Bonzanigo
fucilato a Giulino di Mezzegra
impiccato a Piazzale Loreto
ED ALTRE FAVOLE GROTTESCHE.

*************************************
LA PRIMA VOLTA...(19)

vedi pure:

Dove il ragazzo delle pizze impazza...



(...segue)
Consumammo le pizze all'odor di puzzola un'oretta dopo e
non ci parvero malaccio, il loro gusto non aveva subito
grandi danni dopo l'incidente stradale con le predone.
Solo due o tre di noi vomitarono anche le proprie budella,
ma erano di stomaco poco stabile, troppo usati dall'uso
e indeboliti dai noti fatti intercorsi durante la famosa
battaglia di Berlino.
Il barbiere-chirurgo s'era occupato intanto dei due fanciulli
delle pizze, e li aveva rimessi in sesto come si deve. Li
passo' pure ai raggi X con un suo marchingegno portabile per
verificare che non ci fossero fratture ed emorragie interne
od altre lesioni perniciose e mascherate. "In quanto ai traumi,
alle devastazioni psicologiche, non posso farci niente. I due
fanciullini hanno bisogno -per questo- d'affeziona e cure
amorevoli, più che di soldi..." concluse dopo essere salito
sul tavolo per farsi intendere da tutti i presenti.
E dunque, la mia mamma, donna benevole e gentile, fece
posto ad una sedia di fianco a lei dove invito' il ragazzo delle
pizze, il quale ben ritemprato si mise a mangiare come un
porchetto, mentre lei gli accarezzava i bei capelli nerissimi
e le grandi orecchie sicule, sussurrando in queste paroline
dolcissime e poesiole del Dolce Stil Novo.
E la ragazza del ragazzo fu accaparrata dal mio babbo il
quale, teneramente e burbero, le raccontava le sue bizzarre
avventure di pescatore sfortunato e di caccia grossa,
ficcandole in bocca grosse cucchiaiate di minestrone.
Verzo mezzanotte furono tirati i fuochi d'artificio.
L'immenso telone che fungeva da ponte levatoio (...per
entrare si apre, senno' non si entra...) -dieci volte
più grande, alto e largo, che un sipario da teatro d'opera
-s'aperse su un cielo stellato solo in parte visibile dietro
le massiccie fronde degli alberi più alti e le collinette
a lama tipiche della nostra contrada. Dei pifferi suonavano
laggiù nell'oscurità e cio' non mancava di idillica poesia.
I fuochi furono molto belli. Tutti facevano "OH...OH..OH..."
per la meraviglia e mia madre piangeva di gioia lanciandomi
qualche sguardo tenerissimo.
Una mezz'oretta dopo, stanco di tutto questo e per recuperare
delle forze dopo le diurne fatiche, mi alzai per andare a
dormire, pur sapendo che la cena di festa sarebbe durata
almeno due ore ancora, e che era in mio onore, e che il
mio modo di fare poteva apparire un tantin sconveniente.

(segue E FINISCE...)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 4/7/2009 alle 11:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
danza
27 giugno 2009
Anche LA MERDA muore...è naturale ed ecologica

OVE il poeta campestre distorna l'Iliade:

Quanto rumore per nulla, si vede come il Big Brother americanello vi

ha lavato i cervelli...una merda sbiancata che muore resta sempre

UNA MERDA. CHE SCHIFO, ragazzi!

E TUTTA QUESTA MERDA MEDIATICA...

MALA TEMPORA, etc.

PIANGETE PER VOI STESSI, ô zombies!

maximilian capa

FAVOLE GROTTESCHE (LIBRO SECONDO) :

La lunga morte
di Naso-Lungo Pinocchio
ucciso a Bonzanigo
fucilato a Giulino di Mezzegra
impiccato a Piazzale Loreto
ED ALTRE FAVOLE GROTTESCHE.

*************************************
LA PRIMA VOLTA...(16)

(...segue)

Per nascondere e/o mascherare il mio disagio, balbettavo incerto
ai miei vicini di tavola: "Senza rischio...non...c'è piacere...,
neppure fra i morti..." o: "La sofferenza ben temperata è come
un pianoforte: maestra di vita, e ci scoperchia l'anima, se si
studia bene come si deve il/lo Skophenaüer..."
E giù superalcolici nel gargarozzo. E vivande varie. E voglia
d'essere altrove, ad ammirare l'immensa volta celeste ma buia
punteggiata da miriadi di stelle astronomiche, solitario.
Una della mie sorelle -fra le più scopabili-che conoscevo bene,
carnalmente- ridacchiava ironica coi suoi labbroni sotto i
baffi e mi complimentava: "Avrai presto una nidiata di marmocchi,
STALLONE DORATO, figozzo senza culo..."
Ricordandomi che LOS DORADOS erano i cavalieri d'élite di
Pancho Villa, guardai verso i suonatori messicani agitati là
in alto, sul loro palco pieno di fiori campestri e pure
artificiali, e gridacchiai: "VIVA ZAPATA!", come sfida e
delirio dell'anima. E la mia sorella -gelosa certo della mia
mamma- infisse ancor più la lama e persisteva a prendermi in
giro: "E' inutile che tu finga d'essere di Sinistra, adesso,
cazzone selvaggio!"
I suonatori messicani, dopo un lampo di perplessità, si
misero su "Adelita", la canzonetta alpina amata da Eufemio ed
Emiliano Zapata, e -subito dopo- si scatenarono ilari e
bifolchesci -per dimostrarmi che erano Hombres teniente
cojones- nella furiosa CUCARACHA, inno dei panchovillisti.
Ci mancava solo la "Faccetta nera" degli anarchici coloniali
mussoliniani...
Ma ecco che arriva, allora, qualcuno che nessuno attendeva.
Un vecchio "leone"....
Il pursitar, vecchio tigre fürlan, norcino, quasi sdentato
a furia di rosicchiar ossa, passo' -come al solito- imprevisto,
con il suo carretto di salami, salumi, parsüts e figadelis e
musetti e mülis di sangue di maiale, che andava in giro
-disperatamente ma con testardaggine- a commerciare.
Esperto ubriacone vinoso ma fiero del suo mestiere, cercava
-ci disse- qualche porco maiale di "razza" suina da sgozzare e
squartare, ripulire, svuotare, spelare ed insaccare -carni
macinate e triturate e salate e pepate- dentro le budella
sue stesse, risanate dalle tracce di merda porcina con
olio, aglio, aceto ed acqua lacustre paludosa.
Ma: non ne trovava più....
I porci s'erano organizzati, e quando lo sapevano in giro
colla sua collezione di coltellacci affilatissimi, si
rinserravano nel loro ghetto, proteggendosi con un paio
di Panzer Tigre IV e qualche vecchia spingarda caricata per la
canna. Coi porci non si scherzava più, questi -in stato d'
autodifesa massimale- gridavano con dei megafoni contro il
pursitar e tutti quanti: "BASTA con il nostro sterminio!
mangiate polli e carne di manzo INVECE! E bevete più latte!"
La mia mamma, donna di cuore, benevole, offri' allora due
dozzine d'oche a vil prezzo al pursitar, per sgozzarle e
lavorarle. Ma il pursitar, mentre si siedeva in un posto
aggiunto a tavola e si metteva a mangiare e bere come un
maiale e piangendo, disse che le oche bisogna troppo
ingozzarle e che i salami d'oca fan schifo pure alle faine.
La sua immensa tristezza ci faceva male al cuore a tutti.
Anche l'orchestra tzigana stava sviolinando un'arietta
d'una mestizia cimiteriale. Bisognava riscaldar l'ambiente.
Allora il tasso torquato, poeta campestre noto nei nostri
boschi e pure nelle contrade vicine, sali' sul pulpito e
chiese gentilmente ma a pieni polmoni l'attenzione
degli avvinazzati e dei rudi mangiatori divenuti tristi.
E tutti si misero silenti all'ascolto, anche gli orchestranti.
Egli aveva come al solito il suo corvo dall'alta tuba e
dall'impeccabile camicia bianca con gemelli di dente di talpa
aggrinfiato sulla spalla, ed i suoi stivaletti mitici
di pelle di foca siciliana.

(segue...)

 

********************
VOIR AUSSI (...j'en stocke un maximum, au cas où...):

445 reprint

445 archives MAI 05

ET:         555 reprint

555 archives AOUT 05

ET:         446 reprint


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 27/6/2009 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sentimenti
20 giugno 2009
AVANTI figoni puzzoni!!!

zabaione per il figozzo figone...

BOZZA redazionale

(vedi pure SOMMARIO libro primo:sommario favole) e:1favolesommario

maximilian capa

FAVOLE GROTTESCHE (LIBRO SECONDO) :

La lunga morte
di Naso-Lungo Pinocchio
ucciso a Bonzanigo
fucilato a Giulino di Mezzegra
impiccato a Piazzale Loreto
ED ALTRE FAVOLE GROTTESCHE.

*************************************
LA PRIMA VOLTA...(13)

(...segue)
Avevo ben deciso d'apportare qualche necessaria modificazione sul
Percorso, per lasciare le pericolose sorprese dormicchiare in
siesta, senza che mi rompessero i coglioni. Pubblicai un decreto
che interdiva il lancio di petardi e bombe molotov sui miei piedi
o sulla schiena; sull'ultima parte, dov' ero scivolato come un
bimbo senza cramponi ai talloni, le ragazzine mie fans deposero
-dunque- centinaia e centinaia di rose, sopra i petali e i fiori,
MA: con il gambo, e il gambo pieno di spine. Grazie a queste
piccole rettifiche, ed alle scarpette ginniche che avevo calzato
(solo oggetto umano sulla mia bestiale nudità), non correvo più
il rischio di slittare come una foca ubriaca ed imbranata.
Poco avanti la partenza, un gruppo di galline grane-saracene
del paese vicino, belle ragazze, per dimostrarmi solidamente
il loro entusiasmo, si misero a sfornare uova "di giornata"
freschissime, ancora calde di culo - ed esse mi prepararono
un enorme zabaione con grappa e vodka, un damigianotto, che
scolai superbamente a garganella e che m'infuse dentro il
muscolame e il pene un'energia spaventosa.
Poi, la sparo del "via!".
Ma tagliamo corto, non desidero ripetermi, per non annoiarvi,
ô mie fresche fanciulline. Saro' breve.
Ci furono ben sei volte, sei performance, sei scopate ultra
divine, quel pomeriggio. SEI! Non so se vi parrà poco...
La mamma disse poi ai posteri -e cerco di crederle...- d'aver
avuto ben 69 Orgasmi puntuti e 842 scalini d'orgasmo, ma lei
non è mai stata troppo forte nel far di conto...
Io, nel mio piccolo, e di questo son sicuro, ho sfornato 3
litri e 48 centilitri di sperma, e mi son scolato almeno
162 litri di zabaione, ed ho disperso al vento 16 litri di
sudore acido, volta dopo volta, nelle sei guerre di Troia.
E devo dir grazie alle uova delle pollastre, senza le quali
sarei finito come Benito Mussolini. Ma la bevanda energetica
non puo' tutto...
Alla fine, i miei coglioni non producevano più petrolio.
Per dimostrare la naturale usura delle cose, pure i cardini
ultratecnologici della porta della Vergine si misero -ad
un certo punto- a cigolare, e perfino ho dovuto pisciarci
sopra orina di gatto, perché questo stridore mi demoralizzava.
Ed ho dovuto aggiungervi dell'olio di gomito, in quanto i
meccanismi si sentivano bizzarri e volevano mettersi in
sciopero selvaggio.
Dopo l'ultima scopata che mi richiese un ben lungo sforzo,
fui costretto a reggere la mia madre, mentre la cavavo dalla
"bara" della Vergine, disfatta dai piaceri la mia materna
non reggeva in piedi, con l'occhio sperso ed allucinato,
un sorriso stanco ma immenso, largo fino alle orecchie, ma
pareva uno straccio, unto di sperma ed olio di figa, come
gli stracci dei meccanici automobilistici dopo aver lavorato
sul motore di una Ferrari Testa Rossa.
Dopo un nostro breve riposo, una siestina ad occhi aperti,
stesi mano nella mano, immersi nell'acqua putrida dello
stagno delle anatre, vicino al laghetto, per lavarci del
sangue, ci preparavamo per la cena. Festa manducatoria
enorme, con fuochi d'artifizio previsti verso mezzanotte.
Ma, mentre calava malinconico il crepuscolo e certi fra noi
-poeti senza versi- dallo scoglio alto del laghetto godevano
la tristezza del sole enorme e rosso che calava laggiù
oltre gli alberi e le boscaglie, fra un visibilio di
nuvolette dalle strane forme tinteggiate color sangue caldo;
mentre nella caverna gli addetti ai lavori s'affaccendavano
nelle cucine e già pure a preparare l'immensa tavola  a ferro
di cavallo, giunse parecchia gente con in testa una decina di
vacche e qualche giornalista fotografo.
Si trattava d'una dimostrazione-corteo dell'ONG (Non
Governamentale) MANZE & VITELLE Senza Frontiere, lega
analcolica ed antitifoidea e per la felicità dei bambini nel
mondo antipatico ed acerbo che è il nostro.
Una delle vacche, leaderina ben nota, convinse me e mia
madre -Eroi del Giorno- a dar loro una mano, per far conoscere
e propagandare la loro causa:"BEVETE PIU' LATTE!"...
Mentre alcuni professionisti foto/TV ci immortalavano,
scena dopo scena -come in un cartoon animato cinese-, io mi
scolai ben nove litri di latte corretto grappa e la mia mamma
tre, senza acquavite. Latte freschissimo. Caldo. Appena munto.
Dei formichieri e tapiri -a coppia- slattavano le tette delle
vacche, riempiendone dei piccoli mastelli di legno iraniano,
parecchi ornitorinco intanto , effeminati ed imbellettati, a
cavallo della groppa delle bellissime quadrupede, (-de-li-zio-se,
con stivaletti rosa a pois gialli ed occhialoni antisolari di
marca e cappellini baroccamente istoriati di fiori di carta),
mantenevano ben alti dei cartelli con scritte fluorescenti:
"BEVETE più LATTE o CREPATE!", mentre mugugnavano
a becco-chiuso L'INNO alla GIOIA del Ludwig van B.
Poi
, le manzette proposero a mia madre di prendere un bagno
di latte "che fa bene alla pelle e agli intestini", come
l'antica Poppea. Lei si schermi' durante qualche decimo di
secondo, dicendo che sarebbe latte sprecato, ma presto si
sottomise alla tentazione cui nessuna donna sa resistere.

(segue...)

 

********************
VOIR AUSSI(...j'en stocke un maximum, au cas où...):

giornale GIORNATA 852

et:      378 reprint

et:      849


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 20/6/2009 alle 15:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
vita scolastica
12 giugno 2009
ABC è venerdi!

TOURISTES equitables, A GAUCHE TOUTE:droit CONTRE LE MUR!

"Voyager responsable, c'est possible! ENERGIE (NRJ, la nazi radio "jeuniste"...) naturelle,
REcyclage, BIO(sic!): passez vos vacances (de TRAVAIL consumeriste) dans un
HABITAT (sic!) 100% éthique, 100% de Gauche, comme chez le
LENINOSTALINOFASCISTI Trotzkos....ET N'OUBLIEZ PAS la POUBELLE de table.
ALLEZ, OUSTE!"
***********************************

(vedi pure SOMMARIO libro primo:sommario favole)

e:1favolesommario

maximilian capa

FAVOLE GROTTESCHE (LIBRO SECONDO) :

 La lunga morte
di Naso-Lungo Pinocchio
ucciso a Bonzanigo ma
fucilato a Giulino di Mezzegra ed
impiccato a Piazzale Loreto
ED ALTRE FAVOLE GROTTESCHE.

*************************************
LA PRIMA VOLTA...(8)
(....segue)
Bisogna non ignorare il principio di cautela, se si vuol restare
puri e sani, e con tutte le precauzioni indispensabili.
Per questo, avevo ben organizzato le cose necessarie, da non
scordare pure nella canicola dei grandi calori delle zone erogene.
Sviluppando, intanto, il 33mo teorema non euclideo di Pitagora, il
Santo Uomo Geometrico antico protettore delle rane alternative
e dei rospi ruteni(del Sud), avevo applicato dei sensori assai
sofisticati sulla porta della "bara". La Korea del Nord, (il suo
carissimo Primo Dirigente), mi aveva fornito questi ritrovati
unici al mondo, frutto della genialità proletaria DEL PARTITO,
in cambio d'una mia ricetta ultrasegreta sulla distillazione
della buccia di cetriolo sloveno, per farne un additivo
superalcoolico nella composizione di un detonatore preliminare
suscitante -se tutto va bene...- la fissione nucleare d'un
nucleo di gas esilarante che implicherebbe la reazione a
catena e l'esplosione -ATROCE!- d'una massa critica di piscia
di gatto unita ad una borraccia d'orina di millezampe
mangiapesche (insetto nocivissimo e che produce acidi
fissibili supernucleari classificati HxX=K!), con qualche
chilo di TNT, sbarbato di fresco e vestito di rosso.
La famosa e fumosa BOMBA H/33 che fa paura al mondo.
La portiera-coperchio legnosa della "bara" erotica della
Vergine di Norimberga, grazie ai sensori, con martinetti
sofisticatissimi (forniti dagli ingegneri della Ferrari
di Maranello), agiva, si apriva e si chiudeva -con il
suo terribile materasso di punte acutissime,- sentendo il
tasso d'eroticità circonstante.
Un cazzo tesissimo ed una vulva sbrodolante d'umido e
caldo desiderio mantenevano la porta aperta, MA già
-dolcemente- andante verso il chiudersi (grazie al teorema
tecnico dialettico negativo di Fermat, nel suo comma 12/07).
Si chiude e resta aperta, resta aperta ma si chiude. Deve
restare aperta al momento giusto e chiudersi al momento
adatto...Ma, mentre millimetricamente si chiude, deve
restare ancora aperta tanto da permettermi...etc.
Si trattava, come potete vedere, di giocare con equilibri
ben avanzati, e pure: avanzatissimi. Era la sindrome Aldo
Moro:"O vai veloce -più delle palle del mitra- o sei
morto!" PROSIT...
All'ora fatale, adesso già storica, dunque, io mi trovavo
sul punto di partenza, a circa un chilometro dalla
Vergine di Norimberga dove avevo inserito e legato con
lacci di cuoio nero di bisonte kurdo la mia mamma, la
quale mi attendeva tutta calda, cosce slargate, clitoride
agitato, labbra vulvari goduriosamente semiaperte, tenendosi
le immense tettone nere colle palme, con un cuscino di pollo
turkmeno sulla schiena, per evitare che le punte non
l'uccidessero troppo facilmente e avanti l'ora.
La portiera-coperchio era ancora ben aperta, per lasciarmi
onesto spazio, ma già iniziava a girare sui cardini per
chiudersi, millimetro/secondo dopo millimetro/secondo,
come verificai col mio cannocchiale-triplo lungimirante.
Se sbagliavo o decadevo, avrei trovato l'entrata chiusa!
Non era il caso di por tempo in mezzo!
Dovevo partire...alea jacta est...
(E le bestie normalmente malate, facevano kara-keo in
multipla vocalità intorno, "oltre il fiume e tra gli alberi",
del resto il loro KARA OKE'non mi parve malaccio né infame, nella
sua imbecillità "sublime" e banaloide...)
All'inizio del Percorso Erotico (Sartre l'ha poi denominato
Voyage du Plaisir d'Amour(sic!)& esistenzialista di Sinistra,
"ch'al te vegna 'n cancar in tal cul!"), che mi avrebbe portato
verso la Vergine di Norimberga e la figa "bramata" della
mia mamma, uno dei miei fratelli (quale fra i 102?non ricordo)
fungeva da starter con l'antica schioppa di famiglia, un
ferrovecchio d'anteguerra ad una canna, che aveva ucciso non
pochi tedeschi sui bordi della palude, durante i Tragici Fatti
che nessuno scorda.
Al "BOOUUMM!!!", dunque, io esplosi sui cento metri, misura
agraria che colmai sui 18 secondi e 3 decimi soltanto, caricato
all'inizio del mio pelame "ottimo ed abbondante" e scapigliato
contro cui il vento contrario e laterale operava gioiosamente.
Tutti i miei peli mi rallentavano oltre la mia prometea
forza. Alcune delle mie sorelle, che Satana le benedica, previdenti
s'erano poste sui bordi del percorso-pista e m'inondarono
dacqua di selce e d'olio di carnavaricina, lanciandomi grosse
secchiate, per appiattirmi i peli controvento. Ma poco cio'
valse: calcolo di aver guadagnato grazie a questo non più di
8 decimi, 33 centesimi, 242 millesimi di secondo....
Lungo il percorso, come ho già insinuato, da una parte e
dall'altra, prudenti dietro i tronchi, i rami ed il cespugliame,
c'erano pure gli ignobili spettatori, 148.364 secondo gli
"organizzatori", 364 secondo la regia questura di polizia...
E' vero che formiche e piattole ed altra insettaglia son
difficili da contare.

(segue....)


********************
VOIR AUSSI(...j'en stocke un maximum, au cas où...):

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 12/6/2009 alle 16:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
vita scolastica
16 maggio 2009
sempre amara è la sconfitta...

MAGLIA NERA:

BELTOCCHI 16

maglia nera rubata

1080 archives JANVIER 2007
***Le forcené, 68 ans, borgne de l'oeil gauche, perdu dans la
¤¤¤un Patto d'Acciaio con gli uccelli!
***Au bar-tabacs/PMU "Les Platanes", la patronne soupire.




AGGIORNAMENTO "postumo" zanviero 2008:
N'OUBLIONS PAS, mes enfants!: LE GIRO D'ITALIA "ha rubato"
NOTRE Maillot Noir/lanterne ROUGE du TOUR de FRANCE!LA HONTE!
¤¤¤
Pendant que LE JOUR SE LEVE
AUBE SANGLANTE à LA cité de BELLES-ROSES-Thés.
¤¤¤EN prétextant d'être attaqué PAR LE G.I.G.N. UN FORCENE' saute
DU 9.me étage SANS ASCENSEUR et écrase LA VOITURE D'UNE PAISIBLE
FAMILLE DE CLOPORTES EN PARTANCE POUR LA NEIGE.
¤¤¤(de notre correspondant de guerre LE perfesseur BELTOCCHI)¤¤¤
Le forcené, 68 ans, borgne de l'oeil gauche perdu dans la
bataille de DIEN-BIEN-PHU, ancien légionnaire, kangourou en
colback de Groenland et plein de poils, armé de plusieurs
fusils de chasse à canon scié, tenait en otage depuis 20 heures
ses familiers [trois chaises sans table, un lit de camp,un
frigidaire rempli d'alcools-boisson et DES TRES JEUNES géraniums
dans deux pots à fleurs] menaçant de faire un carnage.
Individu toujours ruisselant de sueur par cause de réchauffement
CLIMATIQUE, en appréhendant qu'il n'y restera plus des glaces
dans sa terre d'origine et que LES VIKINGS pourraient DONC la
coloniser à nouveau , pour ce fait il aurait pété un plomb.
Au bar-tabacs/PMU "Les Platanes", la patronne soupire. "Il
venait jouer, puis il repartait. Il ne restait jamais très
longtemps. Toujours gentil, toujours poli...Comme tout cela est
triste...!" Certains du voisinage s'étonnent de ne pas avoir été
interrogés par les policiers. Un fait qui intervient dans un
contexte d'accumulation d'actes violents. Sous l'emprise de
l'alcool le forcené SOUDAIN s'est mis à vitupérer TOUT AZIMOUT,
après avoir trébuché et basculé en arrière dans la marmite où
chauffait du café destiné à des thermos, et a coupé court aux
palabres en cours avec un négociateur du G.I.G.N. planqué
derrière sa porte, puis s'est jeté sur la banderole
"W LE GROENLAND LIBRE!!!" qui flottait en l'air sur son balcon
et -avec cohérence- il est tombé en bas dans un cri
inhumain et moult imprecations."C'était COMME dans une sèrie télé
aux ETATS-UNIS" confie une habitante de la barre, avec
appartement au rez-de-chaussée. Touchée à la rate, au foie, au
poumon, au visage et à la cuisse, son petit garçon à côté
répétant:"Elle a du sang partout ma maman. MAIS elle n'est
pas morte comme les autres."
Les petits géraniums sous le choc et fatigués mais en bonne santé
ont été confiés à la S.P.A. aprés avoir été pris en charge par
une cellule de soutien psychologique.
Une enquête a été ouverte.
¤¤¤

"pagheremo caro, PAGHEREMO TUTTO!"

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 16/5/2009 alle 11:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sentimenti
9 maggio 2009
la peste juive!
FRUSTRéS, ENCORE UN EFFORT!
"DIII QUEEEELLLLA PIIIRA
L'ORRREEENDDOOOO FOOOCO..."
***

FRUSTRéS, ENCORE UN EFFORT!:
(ou: les ratés ne vous rateront JAMAIS!)
I porci JUIFS-musulmani egiziani  ELIMINANO 600.000 porci (le povere bestie...)
per "ELIMINARE" i  porciJUIFS-PAOLINOS COPTI , entrambi incapaci di
ELIMINARE i porci JUIFS in PALESTINA...

BELTOCCHI 13:

HEURES TRAGIQUES EN LA MEDITERRANEE!

(Aggiunta "postuma", maggio calido [y ventoso] 2007,

R.A.S. à Lyons-la-forêt...)
¤¤¤ GUERRA PIRAMIDALE:I...
(ça se durcit...)
"Y aura-t-il une petite guerre pour nous changer des idées noires?"
PORTO SAID, CANAL DE SUEZ, IN ILLO TEMPORE.¤¤¤¤¤¤
-La France grogne, l'EUROPE a peur!-

HEURES TRAGIQUES EN LA MEDITERRANEE!(1)
France et Egypte(1) au bord de la guerre!!!
LE VOL FANTOMATIQUE & ROCAMBOLESQUE de la QUATRIEME PYRAMIDE
dite de Nabuchodonosor (1)
retrouvée en recel sur le territoire français
RISQUE DE METTRE A MAL LA POLITIQUE ARABE DE L'U.E.
en un bain de sang sanglant inter-continentale
AVEQUES MOULTES  IMPLICATIONS PLANETAIRES!!!
Les drapeaux français brulés dans tous les pays arabes
ET A BARBES-ROCHECHOUART, au grand dam de Madame SEGO-SARKO!!!
PENDANT QUE MONSIEUR SARKO-SEGO ASSURE QUE:"SI DIEU-LE-VEUT,
il ne sera pas fait usage de l'Arme Atomique" en cas de conflit,
8 millions de palestiniens juifs, en signe de solidarité
FRATERNELLE se sont portés volontaires dans L'ARMEE d'Egypte
laquelle se trouve en état d'alerte MAXIMALE!!!
Le PORTE-AVIONS nucléaire "CHARLES DE GAULLE-ETOILE"(1)
BLOQUE' DANS LE CANAL DE SUEZ
pendant qu'il rentrait à Toulon pour révisions
EST CERNE' PAR DES VEDETTES DU CAIRE ARMEES JUSQU'AUX DENTS!!!
¤de notre correspondant de guerre LE perfesseur Beltocchi¤
"A la limite, ce ne serait même pas le vol en soi (TOUTEFOIS:
OUNE oeuvre qu'a couté deux siècles de travail à 837.415
travailleurs et cadres il y a -d'ici- 3.000 ANS!), MAIS le
LE FAIT de la BEFFA (moquerie, en italien...), vaste SPUTATURA
"raciste"!!! CAR le voleur a remis à la place du
bien volé une tête MOÄI volée dans l'île de Pâques!"
aurait déclaré Monsieur H. Mou-Baraka, faraon cairote, dans
un Point Presse pour le JT de 20 H. de TF1.
Selon le détective qui a mené l'enquête (LE regio carbigner
generale Carlo Alberto Dalla Chiesa)les choses se seraient
passées de cette façon:
Monsieur PEI IEOH MING, 88 ans et toutes ses dents, américain
d'origine chinoise et françois d'origine étrangère, soidisant
architecte MAIS artiste plasticien de mairie de banlieue de
carrière, divorcé sans 3 enfants, livreur de PIZZAs MARGHERITAS
en motobecane à ses heures et ancien leninostalinofascista
ligne mao, mais maöiste repenti car rentable, aurait volée
sans coup férir la 4.me pyramide pour des Obscures Officines
d'Interêts(C.I.A?)(2), l'aurait transportée aux AMERIQUES
CENTRALES pour la faire rapetisser chez des indios cariocas
maîtres dans la miniaturisation des crânes et -DANS LA
foulée...-comme ce n'était pas trop loin- aurait débarqué
en pirate dans l'ISLE de Pâques POUR voler une tête de MOÄI,
la ramener en Egypte pour remplacer LA PYRAMIDE, dans l'espoir
QUE personne n'en remarquerait L'ABSENCE!
PAR LA SUITE, le même PEI aurait vendu la bonsäi-PYRAMIDE
à l'état François, lequel la plaça en Son Muséee du LOUVRE
EN LA PLACE CENTRALE DE CHEMINEMENT DES FOULES, mais
déguisée sous un beton de verre POUR -RE)CELER LE FORFAIT!
"On NE TOUCHE PAS AU LOUVRE!" aurait repondu Monsieur
SARKO-SEGO à Son Excellenz Monsieur l'Ambassadeur d'Egypte
QUI RECLAMAIT SON BIEN! (oune gaffe de Napoleon-le-petit
digne DEL CAGOTTO CAGOSSISSIMO  du "Dépêche d'EMS"!)
Une enquête a été ouverte.
¤¤¤
(1) POUR RESPECTER LA présomption d'INNOCENCE,
NOMS&PRENOMS on été changés à la demande des interessés.
(2)LES RELATION AFRO-FRANCO-AMERICAINES étant au plus
bas dans les sondages...

**************

LEnostreGRANDIinchieste!!!
I MISTERI DEL LAGO!!!:I MISTERI D'ITALIA!!!
[Don Abbondio & PERPETUA la perpetua, I PROMESSI SPOSI di
***, progettavano di fare un VIAGGIO DI NOZZE non veneziano
a COLLODI(top secret)!!!MA!!! Ma, la perpetua si sarebbe
POI morta "di PESTE"!!! COSA nasconde QUESTO machiavellico
ASSASSINIO??? PINOCCHIO è -forse- IL COLPEVOLE???]

Dove l'IDEOLOGIA della peste diventa
LA PESTE dell'ideologia, e viceversa...

***
Il CERUTTI GINO (Gino Cerutti PER gli sbirri...) ERA il
barbiere e tonsore del paese di***, uomo maturo e di
esperienza, ERA anche chirurgo e CAVADENTI, ma PURE sapeva
cavar fuori i neonati e disponeva di qualche conoscenza
in veterinaria, ERA stato a lungo FRENCH DOCTOR con l'ORG
Medecins SANS FRONTIERES in Patagonia, Siberia & PoloSud
& Groenlandia, ERA noto fra il popolino locale del LAGO
lacustre per essere stato lo sverginatore della PERPETUA
(trent'anni prima...), ERA fondamentalmente un BRAVUOMO
ma preso -cagliato- da questi scetticismo e disincanto e
distanza ironica tipici dei seguaci d'ESCULAPIO: QUANDO
vi trovate (spesso) le mani ricolme di budella fumanti
y fetide da rimettere dentro un VENTRE squarciato, QUESTO
vi forgia un carattere cinico mica male...
Un paio di settimane dopo l'arrivo tenebroso della PESTE
a ***, egli si ri-trovo'ad essere (rimasto)quasi la sola
persona autorevole (AUTORITA...) nel posto. Il podestà
era morto zeppo di BUBBONI, i due sbirri spagnoli
(carabinieri...), PURE, il Dott. AZZECCAGARBUGLI notaio
campestre, PURE, lo stradino, PURE, il guardiacaccia,
PURE, il mediatore e sensale porcino-vaccoso, PURE, il
CAPO della ghenga dei pescatori lacustri, PURE, il
panificatore, PURE, il polentaro-macina-granturco, PURE.
Restava il don ABBONDIO, MA -come già i miei lettori
l'avran capito- poco il CERUTTI poteva contare su di lui.
ALLORA, quest'uomo insigne ora dimenticato, il Cerutti
Gino assunse la sua scomoda ma inevitabile responsabilità,
piuttosto sgradevole e MAL-PAGATA, qual è quella d'un
ILLUMINISTA Verriano in una temperie JUIF-paolina
piena di SANDRIN Manzoni e Monache di Monza.
(E, s'aggiunga il QUALUNQUISMO della retorica di Sinistra
carbonara e borgatara...)

(...)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 9/5/2009 alle 14:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
finanza
24 aprile 2009
LA PESTE juive versus LE LUCCIOLE!

LES VERS-LUISANTS....

"PORCI, voi avete sterminato TUTTE le lucciole, colle
vostre biciclette a motore!"

(SOCRATE)
Jacu LEGN, il mitico inventore fürlan, era ANCHE
cacciatore e collezionista di FARFALLE: "Esistono
136.842,3.14 specie di farfalle, se si crede Demostene,
Cloportus e PLATONE. SENZA CONTARE LE SOTTOSPECIE!
MA ne ho fin qui classificate SOLO 3.666 nei miei
armadi cristallini!..." E questo EGLI DISSE, prima
di RIpartire all'OPERA, col suo retino in pugno.
POI, NESSUNO LO HA MAI PIU'riVISTO!

IL CADAVERE
DI MEXICO

"Tout ce qu'on mangeait, c'étaient des lézards, des
hirondelles, les feuilles qui entourent les épis de
maïs (SCARABOSSIS, en fürlan, utiles aussi comme
PAPIER CUL...), le chiendent...Ils mâchaient et
remâchaient des grains de COLORIN(*), mâchaient et
remâchaient des lis d'eau, du crépi, du cuir, de la peau
de chevreuil...quelques herbes grossières et même
la boue. RIEN n'égale ce supplice: il est effroyable
d'être assiégé. LA FAMINE DOMINE TOUT.
Petit à petit, ils nous repoussèrent au pied des
murs; petit à petit nous firent reculer.
...Ce fut en ce temps-là qu'ils mirent le feu au
temple, qu'ils le brûlèrent. Et quand on y mit le
feu, il flamba aussitôt: hautes s'élançaient les
flammes; les langues de feu montaient très haut. Elles
faisaient grand bruit et grande clarté.
Quand on vit brûler le temple, s'élèvent des clameurs
et des gémissements, c'est en pleurant que se parlent
LES MEXICAINS. On pensait que le temple allait
être pillé.
De son côté, le roi CUAUHTEMOC et ses capitaines...
firent comparaître un grand guerrier du nom de
OPOCHTZIN...on le revêtit, on le para de la tenue
du HIBOU-QUETZAL qui était l'insigne du
roi AHUIZOTZIN."

(*)ERYTHRINA AMERICANA, arbuste à graines rouges.
¤¤¤

MULTIROBOT.PAGE 62



Stretta la foglia
LARGA LA ZIA
dite la vostra
ma non con LA MIA.
THE END "NO non voglio che finisca!"
AH, ma non finisce qui! PARAPAPA'-PA-PAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA....
(SEGUE) spetime sul taulin k'al sburta...
CHI ha lasciato uno scontrino del metro
sul sedile della cucina? (SEGUE)
Ah! se MINGUS non fosse COSI'tanto STANCO!(segue)



par maximilian capa
postato da: armandoceretti

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 24/4/2009 alle 17:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
teatro
23 aprile 2009
E'FACILE DIRE cazzo!
 

BUDDAdiCAZZOcazziDIbudda!

Il CAZZO di BUDDAnellaPESTe juive.

LEnostreGRANDIinchieste!!!
I MISTERI DEL LAGO!!!:I MISTERI D'ITALIA!!!
[Don Abbondio & PERPETUA la perpetua, I PROMESSI SPOSI di
***, progettavano di fare un VIAGGIO DI NOZZE non veneziano
a COLLODI(top secret)!!!MA!!! Ma, la perpetua si sarebbe
POI morta "di PESTE"!!! COSA nasconde QUESTO machiavellico
ASSASSINIO??? PINOCCHIO è -forse- IL COLPEVOLE???]

***
*************************

Dove il nostro BRAVO don RODRIGO nuota nei
vizi immondi per celare il suo VIZIETTO ARCANO.
***
(P.S.:questo lampo d'amore d'una macchina-da-cucire
per una CAFFETTIERA sconcia e svaccatamente NUDA sopra
un tavolo anatomico coperto di fiori (d'AMAZZONIA) era
previsto per DOPO, ma ve lo serviamo PRIMA...QUESTE
COSE solo i ricchi possono permettersele...)
***
COME MOLTI OMOSEX (maschiotte o femminotti), che si
sposano non appena possibile, per mascherare -alla
VENEZIANA- il proprio senso di colpa sotto il crisma
delle convenzioni convenienti SOCIALI, COSI' il nostro
BRAVO don RODRIGO FECE DI TUTTO PER fornire d'alibi
il VIZIETTO suo ASSURDO. QUESTO NON ERA, come insinua
il Sandrin MANZONI nel suo LIBRONE, ma sotto le righe,
la ZOOFILIA (cavalle, asine, porcelle, vacchette e
faine sdentate SCOPATE à tout aller...). MA:
il gusto eccessivo per la MATRONA, la donnona figona...:
SOLO "la massaia di VOGHERA", 48/cinquantenne, riusciva
a far balzare ritto il cazzo del don RODRIGO.
E QUI, nel NOSTRO CASSO(caso), questa sublime Beatrice
dantesca  FU PERPETUA la perpetua.
PS:...Ch'egli non possedette MAI, per altro...
(ma non corriamo troppo, aspettate, aspettate...)
¤¤¤

beltocchi 4:

HEURES TRAGIQUES à la TOUR EIFFEL!!!



¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤
(...ça se durcit...)
HEURES TRAGIQUES à la TOUR EIFFEL!!!
Moments de drame assez désagréables au carrefour
Boulevard Voltaire aveque la rue Charonne!!!
UN CHIEN écrasé -PLUTÔT MEMBRU- PAS MÊME MORT QUOIQUE VIOLEMMENT
blessé et chialant tout haut et GRAVE plein son bobo d'âme
SE révolte CONTRE L'INJUSTICE MONDIALE et SE MET à MORDRE
tout animal humain qui lui tombe entre les mains!!!
L'INSTITUT PASTEUR PLACE' EN ETAT D'ALERTE générale(-1!)!!!
LE CHIEN qui éructe des flammes enragées 3 METRES de long
AURAIT DEJA BRULE' 8.341 VOITURES DE PARTICULIER
dont(et)18 LIMOUSINES de Ministre d'ETAT(1) et 82 CARS
de touristes étrangers MAIS "bienvenus" en France,
EN CRIANT A TUE TÊTE (POUR QUI VEUT BIEN L'ENTENDRE...):
"BASTA! Ce n'est pas VENISE(1) ici!"
¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤


¤de notre correspondant de guerre LE perfesseur BELTOCCHI¤
Monsieur GERARDUS Müstikdicjan, 33 ans, LUPO MANNARO d'espèce
canine, racé de par sa mere, 3 tonnes de muscles et toutes ses
dents et en la pleine disposition de ses crocs, GARDIEN de
TROUPEAU à la retraite et livreur de PIZZAs MARGHERITAs(1) sur son
panzer TIGRE IV de colléction à ses heures, AURAIT été
écrasé avec une rare impolitesse par un 4x4 allemand, avec A BORD
une troupe-horde de touristes chinois et brasileiros MUNIS avec
force téléphoninos-photographiquos(1) traffiqués.
QU'A CELA NE TIENNE! Le sacré clébard, presque mort de ses
blessures, MAIS dans le plein de ses énergies, aurait piqué
oune colère homérique, dans l'excellence de ses égarements.
Après ses fort désagréables expressions d'ire, lesquelles
ont laissé une partie de la cité de Paris aux soins du PLAN
O.R.S.E.C. et des pompiers, Monsieur Gerardus M. aurait pris
intime possession "sans trop de discussions" de la TOUR
EIFFEL avec son pote et protegé SLIPINGUS DROPUS, bébé à plumes
& oisillon de serin de race chinoise-de-TAIWAN, 121 jours de
vie hors oeuf et déjà toutes ses belles dents. ILS ATTENDENT
sous peu l'arrivée de renforts (KING-KONG, GODZILLA y L'ARMATA
a CAVALLO de ZAPATA, ZORRO & TARZAN) POUR butter(2) tous les
touristes, au cri: "BASTA! ce n'est pas VENISE, ici!"
De sa part, Madame ZANNA GIALLA (croc jaune) Michel Alliot-Marie,
ministrossa de l'Intérieur, aurait declaré que: "C'est sûr, si
ce cerbére de Monsieur Gerardus M. reussit à faire la
jonction stratégique avec Godzilla et King-Kong qui arrivent
à cheval, l'heure risque de devenir grave et j'aurais des
décisions lourdes à prendre, en liaison par portable avec
M. SARKOSego: LA GROSSE BERTHA est en position et prête à
donner de son canon sur la TOUR eiffelle, le cas échéant!"
LES POLICIERS, de leur côté, cherchant à établir la
chronologie de ce drame familial, selon eux, ont fait irruption
dans la boutique et se sont fait remettre des paquets de
cigarettes et la monnaie qui contenait la caisse, "sans
réaction des services de l'ETAT", ce dernier se serait borné
à mettre de l'huile dans les rouages, devant l'impossibilité
d'évacuer les eaux pluviales excédentaires.
Pour changer de musique, Madame SégoSarko, qui n'en rate pas
une pour être IN-CHIC-CHIC en son fort vouloir de présidentiable
2.017, aurait declaré [dans un Point Presse pour le JT de 20H.
de TF1] que -je cite-: "BASTA avec la politique qui consiste à
cacher les balayures sous le tapis! D'heure en avant les
balayures ON LES CACHERA AUDESSUS du tapis!...Les dangers du
narguilé sont méconnus du grand public!" aurait-elle conclu.
Le "Grand Ménage" promis est au Rendez-Vous...

Une enquête a été ouverte.
¤¤¤
(1) Dans un souci d'apaisement & POUR RESPECTER
la présomption d'innocence,
Noms et Prenoms ont été changés, à la demande des interessés.
(2) "Bouter hors de France y Navarre todos los anglois"
¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤¤


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abc

permalink | inviato da worksinprogress il 23/4/2009 alle 13:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno        agosto

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

(Le piéton,IL PEDONE) IL PEDONE

¤¤¤
Il PEDONE, prigioniero del suo marciapiedi,
non corre, non cammina o passeggia ma
-come il condannato durante la sua ora d'aria-
"GIRA IN TONDO".
Ben sapendo che il flusso ininterrotto,
di macchine automobili a quattro ruote
gommate, che lo minaccia, resta pronto
per schiacciarlo come un verme senza peluria.
UN MURO. Un muro che egli non osa saltare...
Vigliacco, come ogni buon prigioniero... ¤¤¤